Come si cucina il riso integrale

È davvero molto importante tornare “in cucina” quindi metterci il grembiule e riprendere a cucinare il nostro cibo, quello che consumeremo noi e vorremo proporre alla nostra famiglia e ai nostri amici.  Ora vedremo come si prepara il riso integrale, uno degli alimenti più equilibrati, molto nutriente, a lenta assimilazione e utile per il buon funzionamento del nostro intestino.

La prima regola è quello di lavarlo abbondantemente finché l’acqua in cui è immerso non sarà limpida. Una volta lavato lo mettiamo a cucinare in pentola con un pizzico di sale e con la proporzione di 1:1,5 oppure 1:2 quindi l’acqua sarà circa doppia (ad esempio una tazza di riso si cucinerà con 2 tazze di acqua).

Possiamo cucinarlo con una normale pentola quindi inizialmente a fuoco vivo finché non bolle e poi abbassando la fiamma e continuando la cottura fino a completo assorbimento dell’acqua. In totale occorreranno circa 50 minuti . Con la pentola a pressione invece sarà sufficiente una mezz’ora dal fischio della valvola.

Il riso integrale si presta a numerose preparazioni culinarie ed ha inoltre anche proprietà curative: la crema di riso integrale è un ottimo antinfiammatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *